La conformità catastale di un immobile è la corrispondenza tra la planimetria depositata in Catasto e lo stato reale in cui si trova l’immobile. Vediamo quando è obbligatoria, cosa si rischia se non la si ha e come ottenerla.

Quando serve l’attestazione di conformità catastale

In ogni atto di compravendita deve essere sempre presente la dichiarazione che attesta la conformità dell’immobile alla planimetria depositata in Catasto. 

Se non si possiede la dichiarazione è possibile presentare un’attestazione di conformità che deve essere rilasciata da un tecnico abilitato che funziona da documento ufficiale a tutti gli effetti.

Compravendita di un immobile senza attestazione di conformità

Anche se alcune regioni consentono la stipula dell’atto senza la presenza della dichiarazione di conformità, nel caso in cui l’acquirente procedesse con l’acquisto e l’immobile risultasse poi difforme, saranno a suo carico le spese relative alle sanatorie.

Nei casi in cui venditore dichiara una conformità catastale falsa, l’acquirente deve richiedere la rettifica della difformità catastale prima di acquistare.

In quali casi si parla di difformità catastale

La conformità non può essere attestata quando un immobile ha subito modifiche strutturali che ne cambiano la rendita catastale senza che sia stato fatto l’aggiornamento in catasto. ,

La difformità catastale deve obbligatoriamente essere rettificata richiedendo la correzione dei stati catastali direttamente in Catasto.

Quando la difformità non influisce sulla rendita catastale (ovvero non sono stati aggiunti locali o non siano state fatte modifiche strutturali), non è obbligatorio procedere con l’aggiornamento della planimetria e l’attestato può essere rilasciato.

Come si ottiene l’attestazione di conformità catastale

Per rilasciare l’attestato di conformità catastale, il tecnico abilitato (un geometra, un architetto o un ingegnere) deve attestare la conformità verificando che i dati presenti nella visura catastale e nella planimetria catastale corrispondano allo stato di fatto dell’immobile.

In caso il tecnico rilevi una difformità, è necessario procedere con la rettifica dei dati e della planimetria catastale presente in Catasto per ottenere l’attestazione.

Consulta il Catasto con Whuis.com

Con Whuis.com i professionisti dell’immobiliare hanno a disposizione uno strumento capace di raccogliere dati contemporaneamente da CatastoCamera di Commercio, Conservatoria e altri database ufficiali.

Con Whuis.com tutte le indagini e le visure che fai sono salvate nella tua cronologia e consultabili ogni volta che ti serve sia da sito che da App. Le indagini, inoltre, sono aggiornate gratuitamente ad ogni nuova consultazione così da fornire al professionista dati sempre aggiornati.

Con Whuis.com puoi dire addio ai fogli volanti e alle cartelle di file salvate sul computer dell’ufficio: hai tutto quello che ti serve sempre disponibile su sito e app 24/7 e al prezzo più basso del mercato.

PER SAPERNE DI PIÙ
TARIFFE ABBONAMENTI E SERVIZI PLUS
Tags: , , , , , ,

Utilizziamo i cookie, inclusi cookie di terzi, per consentire il funzionamento del sito, per ragioni statistiche, per personalizzare la sua esperienza e offrirle la pubblicità che più incontra i suoi gusti ed infine analizzare la performance delle nostre campagne pubblicitarie.
Può accettare questi cookie cliccando su "Accetto", o cliccare qui per impostare le sue preferenze. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi