Nuova truffa: false richieste da INPS e Agenzia delle Entrate

Nuova truffa: false richieste da INPS e Agenzia delle Entrate

Non è la prima volta (e nemmeno l’ultima purtroppo) che i nomi delle istituzioni vengono sfruttati per portare a termine truffe ai danni dei cittadini, anche i più avvezzi all’utilizzo di posta elettronica e operazioni online. I truffatori sono sempre più precisi nel confezionare email ed allegati che possano risultare credibili con tanto di logo e intestazione delle istituzioni che vengono utilizzate come cavallo di Troia per generare nei destinatari la sperata attenzione e, soprattutto, l’azione conseguente che può essere l’inserimento di dati personali oppure il pagamento di una somma.  L’allarme per questa ultima pericolosa ondata di truffe via email arriva proprio dalle istituzioni che sono state utilizzate: INPS e Agenzia delle Entrate che, a seguito di segnalazioni di alcuni contribuenti,… Leggi di più

Gli 8 malware più pericolosi diffusi in Italia e come difendersi

Gli 8 malware più pericolosi diffusi in Italia e come difendersi

A diffondere l’elenco dei malware che hanno colpito maggiormente l’Italia nel primo semestre 2021è Il Computer Emergency Response Team dell’Agenzia per l’Italia Digitale (CERT-AgID). Si tratta di 10 famiglie di malware “infostealer” (ladri di dati), sono pericolosi ed efficaci perché progettati per estrapolare indisturbati i dati sensibili presenti nei sistemi colpiti.  Tutti questi malware possono agire singolarmente o in sinergia con altri malware specializzati in furti di dati diversi, in modo da aumentare il guadagno dei cybercriminali che li rivendono nel Dark Web o li utilizzano per ottenere altri dati, come accade per le credenziali dei conti bancari e ai vari livelli di codici e pin per operare sul conto corrente.   Gli 8 malware più pericolosi diffusi in Italia  … Leggi di più

Boom di truffe bancarie e conti svuotati in 30 minuti

Boom di truffe bancarie e conti svuotati in 30 minuti

Nell’ultimo anno e mezzo le truffe online sono aumentate vertiginosamente. Le restrizioni dovute alla pandemia hanno portato moltissime persone ad rivolgersi ai servizi online così, grazie all’aumento del bacino delle potenziali vittime, anche il phishing bancario ha subito una pericolosa impennata. A dimostrarlo sono i numeri: durante il 2020 ci sono state ben 98.000 truffe ai danni di correntisti italiani e il fenomeno non accenna ad arrestarsi.  Ad essere più colpiti sono i clienti delle banche più famose: Unicredit, BNL e Intesa Sanpaolo. “Purtroppo – afferma Manuel Bonsignore, avvocato di Adiconsum – tutti possono cadere vittima di queste trappole, anche le persone più esperte perché questi malware hanno raggiunto ormai un alto livello di sofisticazione. Anche un normale sistema di protezione del computer non basta… Leggi di più

Attenzione alla nuova truffa degli addebiti non autorizzati sulle carte

Attenzione alla nuova truffa degli addebiti non autorizzati sulle carte

Sono molti gli utenti che negli ultimi giorni hanno stanno segnalando di aver trovato numerosi addebiti non autorizzati sulle loro carte ricaricabili (soprattutto Postepay e N26) provenienti soprattutto da GooglePlay e App Store di Apple. Come funziona la truffa degli addebiti non autorizzati Si tratta generalmente di cifre che vanno dai 4 agli 8 Euro. Questi addebiti non autorizzati riportano la causale “altro/shopping e servizi”, utilizzata dagli store per gli acquisti di giochi e abbonamenti e servizi. Non si tratta di transazioni una tantum, ma operazioni di addebito che si ripetono fino a 10 volte al giorno, arrivando a sottrarre dai 40 agli 80 Euro in un solo giorno.  In caso l’intestatario della carta non si accorga della truffa in corso, il fenomeno… Leggi di più

Bitcoin: le 4 truffe online da cui puoi difenderti

Bitcoin: le 4 truffe online da cui puoi difenderti

L’esplosione degli investimenti in criptovalute degli ultimi anni, che nel 2021 ha visto aumentare ulteriormente il bacino di utenti, rappresenta un terreno molto fertile per i truffatori. A testimoniare l’aumento di interesse, basta vedere il numero di download di app per la compravendita di criptovalute che rappresenta ben il 63% dei download totali (nel 2020 era il 28%). Tra le dieci app più installate, sono 8 quelle che dedicate alle monete digitali che sono state scaricate proprio nei giorni in cui il valore del Bitcoin raggiungeva i suoi massimi. La popolarità del Bitcoin ha generato una diffusione preoccupante truffe che sfruttano il mercato degli investimenti e dei pagamenti in criptovalute. Le 4 truffe online a cui devi prestare attenzione #1… Leggi di più

Truffe trading online: quando è possibile recuperare i soldi persi

Truffe trading online: quando è possibile recuperare i soldi persi

La facilità di accesso al trading online ha offerto ottime opportunità ai truffatori aprendo loro le porte ad un pubblico prima inarrivabile: i piccoli risparmiatori inesperti che desiderano aumentare il loro capitale. Cos’è il trading online e quali operatori sono regolari Fare trading online significa acquistare e vendere dei titoli e/o prodotti finanziari online guadagnando sulla differenza fra il prezzo di acquisto e quello di vendita. Un meccanismo apparentemente molto semplice e alla portata di tutti, ma per poter avere qualche possibilità di guadagno, saper gestire le inevitabili perdite e capire come, quando e quanto investire è fondamentale possedere le giuste competenze nel settore. Chi desidera iniziare a fare trading online deve affidarsi solo a broker autorizzati e regolamentati perché sono… Leggi di più

Utilizziamo i cookie, inclusi cookie di terzi, per consentire il funzionamento del sito, per ragioni statistiche, per personalizzare la sua esperienza e offrirle la pubblicità che più incontra i suoi gusti ed infine analizzare la performance delle nostre campagne pubblicitarie.
Può accettare questi cookie cliccando su "Accetto", o cliccare qui per impostare le sue preferenze. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi