Differenza tra conformità catastale e conformità edilizia

Differenza tra conformità catastale e conformità edilizia

Dal 1° luglio 2010 (DL 78/2010), è obbligatorio certificare, pena nullità dell’atto, che le visure e le planimetrie catastali allegate agli atti siano conformi allo stato di fatto dell’immobile oggetto di compravendita. La conformità urbanistica Stabilisce la corrispondenza esatta tra il documento del progetto di costruzione depositato in comune e lo stato attuale dell’immobile. Per accertare la conformità edilizia è necessario l’intervento di un tecnico che metta a confronto lo stato di fatto dell’immobile con i documenti conservati nell’archivio comunale.  La dichiarazione di regolarità urbanistica ha carattere probatorio e può essere utilizzata in tribunale. La conformità catastale La dichiarazione di conformità catastale attesta la corrispondenza tra lo stato di fatto dell’immobile e la planimetria depositata in Catasto. Talvolta un edificio può risultare conforme alla… Leggi di più

Conformità catastale: cos’è, quando serve e come averla

Conformità catastale: cos’è, quando serve e come averla

La conformità catastale di un immobile è la corrispondenza tra la planimetria depositata in Catasto e lo stato reale in cui si trova l’immobile. Vediamo quando è obbligatoria, cosa si rischia se non la si ha e come ottenerla. Quando serve l’attestazione di conformità catastale In ogni atto di compravendita deve essere sempre presente la dichiarazione che attesta la conformità dell’immobile alla planimetria depositata in Catasto.  Se non si possiede la dichiarazione è possibile presentare un’attestazione di conformità che deve essere rilasciata da un tecnico abilitato che funziona da documento ufficiale a tutti gli effetti. Compravendita di un immobile senza attestazione di conformità Anche se alcune regioni consentono la stipula dell’atto senza la presenza della dichiarazione di conformità, nel caso in cui… Leggi di più

Immobiliare: fare zona non è mai stato così facile (anche da App)

Immobiliare: fare zona non è mai stato così facile (anche da App)

Un agente immobiliare sa bene quanto sia importante avere a disposizione i migliori strumenti per “fare zona” in modo efficiente. Il lavoro di mappatura delle zone di competenza è alla base del lavoro di ogni agente immobiliare perché consente di conoscere e di farsi conoscere in vista di future acquisizioni. Metodo tradizionale: ricerca attiva in zona La ricerca attiva per zona è il modo tradizionale. Consiste nella raccolta delle notizie tramite contatto diretto con le persone che abitano in zona. In questo caso il passaparola è fondamentale e avviene frequentando i luoghi di ritrovo e tramite il contatto diretto, ad esempio citofonando ai campanelli dei palazzi della zona per chiedere se sanno di qualche immobile che potrebbe essere in cerca… Leggi di più

Immobili: l’acquisizione diventa smart (anche da App)

Immobili: l’acquisizione diventa smart (anche da App)

L’evoluzione continua degli strumenti digitali sta rendendo il lavoro dell’agente immobiliare ogni giorno più efficiente in ogni fase: ricerca, selezione, verifica, acquisizione, promozione e gestione degli immobili e dei clienti. Come fare acquisizioni in modo smart La fase di ricerca di immobili per le nuove acquisizioni è probabilmente la più delicata e impegnativa. Gli agenti immobiliari sono ormai consapevoli che la ricerca di nuovi immobili non può più essere condotta tramite indagini porta a porta o telefoniche: attività che comportano grande dispendio di risorse ed energie a fronte di risultati sempre meno interessanti. Con Whuis.com è possibile finalmente dire addio a citofoni, telefonate e raccolte dati porta a porta. Grazie alle sue funzionalità esclusive hai a disposizione uno strumento che… Leggi di più

Cos’è e dove trovare la rendita catastale di un immobile online (anche da App)

Cos’è e dove trovare la rendita catastale di un immobile online (anche da App)

La rendita catastale è la cifra che indica il reddito teorico medio di un immobile. È attribuita dall’Agenzia delle Entrate ad ogni unità immobiliare presente sul territorio italiano (fatta eccezione per quelle con destinazione speciale) ed è utilizzata come base per tutti i calcoli utili a determinare le imposte sull’immobile: Imu Imposta ipotecaria Imposta catastale Imposta sulle successioni e donazioni Imposta sul reddito delle persone fisiche Come si calcola la rendita catastale di un immobile La rendita catastale è calcolata moltiplicando la consistenza catastale, ossia la grandezza dell’immobile per la tariffa d’estimo.  La grandezza dell’immobile può essere espressa in vani o in metri quadrati a seconda della categoria di appartenenza: Gruppo A, comprende gli immobili ad uso abitativo e uso ufficio…. Leggi di più

Utilizziamo i cookie, inclusi cookie di terzi, per consentire il funzionamento del sito, per ragioni statistiche, per personalizzare la sua esperienza e offrirle la pubblicità che più incontra i suoi gusti ed infine analizzare la performance delle nostre campagne pubblicitarie.
Può accettare questi cookie cliccando su "Accetto", o cliccare qui per impostare le sue preferenze. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi