Le pericolose truffe dei tamponi a domicilio con esiti falsamente negativi

Le pericolose truffe dei tamponi a domicilio con esiti falsamente negativi

Nelle ultime settimane sono state individuate due nuove truffe che sfruttavano l’emergenza Coronavirus offrendo il servizio di tamponi a domicilio e fornendo poi risultati falsi che dichiaravano la negatività al Covid-19. Le province in cui si sono verificate le truffe sono Napoli e Civitavecchia, ma non si esclude che la truffa sia già in atto in altre province italiane. A Napoli le visite a domicilio per l’esecuzione del tampone orofaringeo e per i test sierologici, pubblicizzate anche tramite sito internet, prevedevano l’utilizzo di kit trafugati illegalmente (spesso scaduti) e apparecchi elettromedicali per veterinari attraverso cui i tamponi venivano processati restituendo risultati non attendibili e causando quindi falsi negativi. Nella truffa di Civitavecchia, invece, erano coinvolti un’infermiera e il suo compagno che,… Leggi di più

In aumento i siti per studenti che nascondono truffe e pericolosi malware

In aumento i siti per studenti che nascondono truffe e pericolosi malware

Secondo i dati raccolti dai ricercatori di Cisco Talos dall’inizio di quest’anno scolastico le ricerche di siti che offrono aiuto da parte di studenti in cerca risorse e aiuto per lo studio si sono quadruplicate rispetto al 2019 e l’offerta non ha tardato ad adeguarsi alla domanda. I siti che offrono servizi a pagamento a supporto degli studenti sono ormai cresciuti in modo esponenziale negli ultimi mesi, grazie anche alla nuova realtà data dalla didattica a distanza, ma gli studenti che si sono rivolti a questi nuovi siti si sono spesso ritrovati tra le mani materiale molto scadente con numerosi errori grammaticali, di sintassi e inservibili. Per non poter essere oggetto di denunce questi siti truffa cambiano di frequente l’indirizzo… Leggi di più

La nuova truffa che sfrutta il bonus luce, gas e acqua

La nuova truffa che sfrutta il bonus luce, gas e acqua

In questi tempi difficili minati dagli effetti economici e sociali della pandemia di Coronavirus in corso, i truffatori sono ancora più agguerriti e organizzati per sfruttare al massimo ogni occasione di guadagno. A rimetterci sono quasi sempre le fasce più svantaggiate e, per questo, più vulnerabili. A dare l’allarme per prima è stata la Regione Piemonte che, a seguito di molte segnalazioni, ha diffuso un comunicato per avvisare i cittadini delle modalità di questa nuova truffa che, vista la sua semplicità, potrebbe essere facilmente replicata anche in altre regioni d’Italia. Come funziona la truffa del bonus luce, gas e acqua Nel comunicato la Regione avverte che stanno circolando falsi incaricati per l’erogazione del Bonus che prevede sconti in bolletta per chi… Leggi di più

Attenzione al pericoloso ransomware che sfrutta l’app Immuni

Attenzione al pericoloso ransomware che sfrutta l’app Immuni

La nuova app Immuni è finalmente disponibile, anche se solo per alcune regioni e in via sperimentale. La possono scaricare i cittadini della Liguria, delle Marche, degli Abruzzi e della Puglia. Non è obbligatoria, ma per risultare davvero utile dovrà essere scaricata dal maggior numero di persone. Il suo scopo è quello di tracciare in tempo reale i nuovi contagi e avvisare chi è stato in contatto con una persona risultata positiva al Coronavirus. Nonostante le numerose polemiche sulle questioni di privacy, sono molti gli italiani che intendono farne uso e che stanno aspettando che l’app sia resa disponibile. Ecco quindi arrivare le truffe che sfruttano la popolarità e l’urgenza di utilizzo in questa fase in cui gli italiani stanno… Leggi di più

Attenzione alle truffe delle sanificazioni non certificate

Attenzione alle truffe delle sanificazioni non certificate

L’obbligo di sanificazione degli ambienti, previsto per le riaperture degli esercizi commerciali in Fase 2, ha generato una domanda altissima di questo tipo di servizi e offerto ai truffatori l’ennesima occasione per sfruttare l’emergenza Coronavirus. Il fenomeno delle sanificazioni da parte di aziende che non possiedono le necessarie autorizzazioni e certificazioni era iniziato già nella Fase 1, ma la Fase 2 ha moltiplicato e intensificato l’offerta, gonfiando notevolmente i prezzi che dai 1,50 € al metro cubo del periodo pre-Covid, sono di colpo lievitati arrivando fino 25,00 € euro al metro cubo. La denuncia è partita da Codacons che ha presentato un esposto alle Procure affinché sia avviata una task force per individuare e prevenire possibili manovre fraudolente e speculative… Leggi di più

5 regole per non cadere nella truffa dei falsi annunci case vacanze

5 regole per non cadere nella truffa dei falsi annunci case vacanze

È di pochi giorni fa il via libera del Governo Italiano per le vacanze estive che, naturalmente, saranno soggette a molte restrizioni per evitare un nuovo focolaio di Coronavirus. La soluzione più gettonata sarà con ogni probabilità la casa vacanza perché è quella che permette di limitare al massimo il pericolo di contagio. Il settore degli affitti vacanze si è già messo in moto e purtroppo, insieme ad esso, anche quello delle truffe immobiliari legate alle case vacanze di cui sono già arrivate le prime segnalazioni. Ecco come riconoscere ed evitare gli annunci truffa di case vacanze 1. Prezzo fuori mercato Se il prezzo è molto basso rispetto alla media c’è sicuramente qualcosa che non va. Meglio quindi confrontare i… Leggi di più

Utilizziamo i cookie, inclusi cookie di terzi, per consentire il funzionamento del sito, per ragioni statistiche, per personalizzare la sua esperienza e offrirle la pubblicità che più incontra i suoi gusti ed infine analizzare la performance delle nostre campagne pubblicitarie.
Può accettare questi cookie cliccando su "Accetto", o cliccare qui per impostare le sue preferenze. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi