Nuovo attacco di phishing tramite false email dell’Agenzia delle Entrate

Nuovo attacco di phishing tramite false email dell’Agenzia delle Entrate

L’allarme è stato diffuso tramite un comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate in cui si avvisano i cittadini italiani del nuovo attacco di phishing in corso. Le email si presentano con il logo dell’Agenzia delle Entrate e riportano come oggetto: “Il direttore dell’Agenzia”. Il testo dell’email invita a prendere visione dei documenti allegati (l’allegato è un file .zip) per verificare l’esattezza delle informazioni sui pagamenti delle imposte. L’invito da parte dell’Agenzia delle Entrate è quello di cestinare l’email senza aprire gli allegati. Queste email sono pericolose perché costituiscono un tentativo di acquisizione di dati personali, compresi quelli relativi al conto corrente bancario. L’Agenzia delle Entrate ricorda, inoltre, che le comunicazioni da parte del Fisco circa pagamenti e contenenti dati personali non avvengono… Leggi di più

La truffa dei finti operatori di associazioni per la tutela dei consumatori

La truffa dei finti operatori di associazioni per la tutela dei consumatori

L’allarme arriva dall’Unione Nazionale Consumatori che ha ricevuto numerose segnalazioni dai propri soci contattati dai truffatori che si sono spacciati per operatori di questa o altre associazioni per la tutela dei diritti dei consumatori. Incredibilmente la chiamata è arrivata addirittura al presidente dell’UNC (Unione Nazionale Consumatori). È stato presentato un esposto all’Antitrust affinché apra un’indagine su questa nuova truffa in atto in queste ultime settimane. Come funziona la truffa La truffa si svolge in modo piuttosto semplice: un sedicente operatore di un’associazione per la tutela dei consumatori comunica in modo fintamente disinteressato i vantaggi del passaggio ad un altro operatore di telefonia e dichiara di farlo solo in nome della trasparenza. Conquistata la fiducia del consumatore, si offre di fare lui… Leggi di più

Attenzione alle nuove truffe delle false assicurazioni auto online

Attenzione alle nuove truffe delle false assicurazioni auto online

La nuova truffa sulle assicurazioni auto vede coinvolti oltre 220 siti (privi di regolare autorizzazione) è molto ben architettata e perfettamente gestita da operatori molto efficienti che erano in grado di guidare passo passo l’acquirente per un acquisto veloce con attivazione della polizza e invio della documentazione immediate. Naturalmente i documenti inviati erano del tutto falsi e gli acquirenti si sono ritrovati, a loro insaputa, senza nessuna copertura assicurativa. Oltre al danno economico per aver pagato una polizza inesistente, si sono esposti al rischio, in caso di un incidente, ma anche di un semplice controllo di sequestro del veicolo, ritiro della patente e una denuncia. L’indagine è iniziata nel 2019 ed è stata condotta dal Nucleo Speciale Tutela Privacy e… Leggi di più

3 truffe che sfruttano l’Ecobonus al 110%

3 truffe che sfruttano l’Ecobonus al 110%

L’allarme arriva da Federcontribuenti che segnala la presenza di numerosi tentativi di truffa ai danni di chi è interessato ad accedere all’ Ecobonus al 110% per effettuare lavori di riqualificazione energetica. L’Ecobonus e il Sismabonus al 110% saranno attivi dal 1° luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021 e saranno accessibili solo a chi dimostrerà di averne diritto. 1. Pratiche da 5.000 € per avviare la richiesta dell’Ecobonus al 110% Trattandosi di un’occasione davvero molto seducente per tutti i proprietari di case con una bassa efficienza energetica, si è immediatamente scatenata la corsa al reperimento di informazioni per non farsi scappare la possibilità di accedervi. E sono già state segnalate proposte di avvio delle pratiche da parte di aziende o… Leggi di più

Italia al 10° posto per sextortion

Italia al 10° posto per sextortion

Il ricatto a sfondo sessuale via email, conosciuto con il nome di sextortion, è una delle truffe più conosciute, ma la sua pericolosità non accenna a diminuire, soprattutto in questo periodo di quarantena Da un report su scala mondiale pubblicato da Sophos, un’azienda specialista in sicurezza informatica, si è visto che tra settembre 2019 e febbraio 2020, sono state diffuse milioni di email classificabili come sextortion e l’Italia si è classificata al decimo posto per numero di attacchi, rivelandosi come un paese fortemente a rischio. Il meccanismo è sempre lo stesso e parte da un’email in cui il mittente rende noto al destinatario di essere in possesso della sua password di accesso (rubata in un precedente attacco hacker) e di… Leggi di più

Cos’è la truffa Wanigiri e come ti prosciuga il credito telefonico

Cos’è la truffa Wanigiri e come ti prosciuga il credito telefonico

In questo periodo di emergenza Coronavirus, con la maggior parte delle attività ferme o rallentate, le truffe sono aumentate in maniera esponenziale sia per numero che per varietà. Anche se truffe in circolazione non sono molto diverse da quelle che giravano prima della pandemia, sono più aggressive perché sono state adattate al periodo e hanno la rara possibilità di attirare in trappola un pubblico più ampio e, forse, meno attento. La truffa Wanigirl, nonostante il nome esotico con cui è stata battezzata, ha lo stesso meccanismo delle ben note truffe telefoniche degli squilli fantasma che, se richiamati, sono in grado di prosciugare il credito telefonico o attivare abbonamenti a servizi a pagamento non richiesti. Questa volta i numeri da cui… Leggi di più

Utilizziamo i cookie, inclusi cookie di terzi, per consentire il funzionamento del sito, per ragioni statistiche, per personalizzare la sua esperienza e offrirle la pubblicità che più incontra i suoi gusti ed infine analizzare la performance delle nostre campagne pubblicitarie.
Può accettare questi cookie cliccando su "Accetto", o cliccare qui per impostare le sue preferenze. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi