Attenzione alle false offerte di lavoro con malware

Attenzione alle false offerte di lavoro con malware

La notizia arriva dal noto antivirus Kaspersky che ha lanciato l’allarme sulla nuova truffa che, tramite un sofisticato metodo di intrusione, riesce a installare malware che prosciugano il conto corrente di chi cade nella trappola. Le email sono state inviate in maniera massiccia e piuttosto chirurgica a mailing list ottenute in modo fraudolento composte da indirizzi di persone che stanno cercando lavoro. I mittenti delle email figurano come recruiter responsabile delle divisioni HR di grandi aziende famose e contengono offerte di lavoro false che nascondono malware che vengono installati su computer quando viene cliccato il link per candidarsi all’offerta di lavoro o iscriversi gratuitamente a un servizio online di ricerca di lavoro scaricando un’applicazione per avere accesso diretto al database delle offerte di lavoro. Per… Leggi di più

Il mercato di auto usate è il preferito dai truffatori on line

Il mercato di auto usate è il preferito dai truffatori on line

Se oggi è diventato molto più facile vendere e acquistare on line, è anche vero che i truffatori si sono organizzati per sfruttare al meglio questa nuova fetta di mercato destinata a salire sempre di più. Grazie ai portali specializzati in vendita di usato tra privati, è diventato facilissimo raggiungere un numero di persone impensabile prima dell’avvento di internet. A una maggiore facilità di ricerca però si affianca anche un aumentato rischio di truffe, soprattutto per chi non prende le dovute precauzioni e si offre in pasto ai truffatori animato dall’entusiasmo dell’affare imperdibile, ma più un prezzo è molto basso rispetto alla media e si dovrebbe stare attenti. Oggi, grazie ai furti d’identità i raggiri sono sempre più difficili da individuare…. Leggi di più

Costa d’Avorio : la truffa per eccellenza

Costa d’Avorio : la truffa per eccellenza

La truffa della Costa d’Avorio è una delle truffe più diffuse che, nonostante sia ormai ben conosciuta, continua a mietere vittime. In cosa consiste? Si potrebbe dire che da quando c’è internet c’è la truffa della Costa D’Avorio, uno dei raggiri più utilizzati dai malviventi per estorcere denaro con l’inganno. Questo tipo di raggiro continua a invadere soprattutto i siti di annunci. Ecco come funziona. Dopo aver messo in vendita qualcosa, l’inserzionista riceve un’email di interesse da parte di un utente che dice di trovarsi in Costa d’Avorio. L’email è scritta in un italiano sgrammaticato e pieno di errore: il testo è evidentemente stato tradotto con Google. Nell’email l’utente dice di trovarsi con la sua famiglia nel paese africano per… Leggi di più

Le false recensioni: come riconoscerle

Le false recensioni: come riconoscerle

Consultiamo recensioni quotidianamente, per scegliere un ristorante, per fare acquisti online o avere informazioni su un venditore, un servizio o un sito. Ma possiamo sempre fidarci? Vediamo come muoversi nel mondo delle recensioni e riconoscere quelle vere da quelle false. Le recensioni sono uno strumento utilissimo: capita spessissimo di prendere una decisione piuttosto che un’altra dopo averle averle consultate. Ristoranti, bar, siti di shopping online e servizi sono spesso oggetto delle nostre ricerche e ci affidiamo proprio alle recensioni per capire dove mangiare, che prodotto acquistare o a quale servizio fare riferimento. Le recensioni dovrebbero essere giudizi obiettivi e imparziali che aiutano nel fare la scelta giusta. Non sempre però ci imbattiamo in commenti oggettivi e totalmente veritieri con il… Leggi di più

Truffa mozzarella dop: il vademecum del consorzio

Truffa mozzarella dop: il vademecum del consorzio

Truffa Mozzarella:  il Consorzio di Tutela lancia l’allarme truffe sulle vendite on line di mozzarella di bufala campana Dop in vista del Natale. La mozzarella di bufala dop è uno degli alimenti più contraffatti e venduti in rete, tanto che è stato segnalato un altissimo numero di inserzioni online all’Ispettorato Centrale per la Qualità e la Repressione delle frodi agroalimentari (Icqrf) in seguito all’attività di monitoraggio eseguita dal Consorzio. La Bufala si trasforma in bufala: i numeri della truffa della mozzarella Nel 2017 sono stati effettuati 887 controlli su internet, di cui 583 sui grandi player mondiali dell’e-commerce. Sul totale degli annunci valutati come irregolari, e pertanto portati al vaglio dell’Icqrf che sta svolgendo ulteriori accertamenti, il 55% è stato pubblicato… Leggi di più

Smascherare gli acquirenti truffaldini: attenti a chi compra!

Smascherare gli acquirenti truffaldini: attenti a chi compra!

Smascherare gli acquirenti truffaldini: se qualcuno è interessato a un oggetto che avete messo in vendita online, prima di effettuare la spedizione, leggete questi consigli. Capita di avere oggetti ancora nuovi che non abbiamo mai usato, regali di Natale mai aperti e ben conservati o di svuotare casa e decidere di vendere un pò di cose online nella speranza di fare un pò di soldi e un pò di spazio in casa. Quando pubblichiamo un annuncio on line per vendere un oggetto, siamo facili prede di finti acquirenti che in realtà sono veri e propri truffatori. Ecco come smascherare gli acquirenti truffaldini Fate attenzione alla nazionalità di chi dimostra interesse per il nostro oggetto in vendita on line. Spesso, i… Leggi di più

Utilizziamo i cookie, inclusi cookie di terzi, per consentire il funzionamento del sito, per ragioni statistiche, per personalizzare la sua esperienza e offrirle la pubblicità che più incontra i suoi gusti ed infine analizzare la performance delle nostre campagne pubblicitarie.
Può accettare questi cookie cliccando su "Accetto", o cliccare qui per impostare le sue preferenze. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi