Il nuovo Phishing che sfrutta l’emergenza COVID-19

Il nuovo Phishing che sfrutta l’emergenza COVID-19

I casi di phishing e spam pericoloso veicolati tramite falsi messaggi legati all’emergenza Coronavirus stanno aumentando vertiginosamente in questi giorni difficili per il nostro paese. Come in tutte le situazioni d’emergenza, i criminali se ne approfittano e, dopo i truffatori porta a porta che nelle scorse settimane suonavano alle porte delle persone anziane con la scusa di disinfettare il denaro o offrire servizi di disinfezione, ecco arrivare anche i cybercriminali. L’allarme è stato diffuso dalla Polizia Postale che ha notato un aumento esponenziale di email false targate OMS o provenienti da ipotetici medici, esperti o similari che hanno comunicazioni importanti sulle nuove misure di sicurezza  anti- Coronavirus da veicolare. Tutte le email di questo tipo contengono un allegato .Word .Pdf… Leggi di più

Attenzione al trojan che si nasconde nelle risposte alle tue email

Attenzione al trojan che si nasconde nelle risposte alle tue email

La nuova versione del trojan Emotet arriva nelle nostre caselle email nascondendosi nelle risposte a messaggi inviati da noi a contatti conosciuti, non viene individuato dai filtri antispam e antivirus e sta infettando i computer di migliaia di italiani. Una volta installatosi, cerca d’infettare i dispositivi dei contatti presenti in rubrica e può fare da ponte per ulteriori attacchi di ransomware che cifrano i documenti contenuti nel computer infetto e chiedono un riscatto in Bitcoin. Inoltre ruba le password e, quando eseguiamo bonifici bancari, è in grado di inserirsi nel processo e dirottare il denaro. Come funziona l’attacco di Emotet Nella nostra posta in arrivo compare un’email di risposta a una vecchia mail inviata da noi a un contatto conosciuto. Il contenuto dell’email… Leggi di più

Non cliccare su quel video

Non cliccare su quel video

Aveva infettato milioni di computer qualche anno fa ed ora ritorna propagandosi grazie a un link a un video contenuto in messaggio su Messenger da tuo contatto Facebook che non sa di essere infetto. Il contenuto del messaggio Il contenuto del messaggio è molto semplice “Hei [tuo nome], sei tu?” E contiene un link a un video su YouTube con un’anteprima che ha la tua foto profilo come cover, accompagnato da un’emoji stupita a suggerire che si tratta di un video licenzioso. Una trappola particolarmente efficace perché, se su WhatsApp abbiamo imparato a bloccare lo spam proveniente da contatti sconosciuti, su Messenger il messaggio arriva proprio da un nostro amico. Cosa succede se clicchi Cliccando play sulla preview del video,… Leggi di più

Il trojan che accede al banking online dal tuo smartphone

Il trojan che accede al banking online dal tuo smartphone

Si chiama Riltok, è nato in Russia, è stato identificato per la prima volta a metà del 2018 dai ricercatori del Kaspersky Lab e ora si sta diffondendo in Europa dove ha già fatto oltre 4000 vittime. Sebbene la diffusione inizialmente sia stata lenta, negli ultimi mesi ha iniziato ad accelerare in modo preoccupante. Si tratta di un pericoloso trojan progettato appositamente per installarsi silenziosamente sugli smartphone Android e rubare i codici di sicurezza di chi autorizza operazioni di banking online o della carta di credito. Come funziona Riltok Il contenuto del messaggio SMS che nasconde Riltok simula il contenuto di un messaggio automatico generato dall’internet banking e riporta un ipotetico accredito sul proprio conto corrente, riportando un link per… Leggi di più

Utilizziamo i cookie, inclusi cookie di terzi, per consentire il funzionamento del sito, per ragioni statistiche, per personalizzare la sua esperienza e offrirle la pubblicità che più incontra i suoi gusti ed infine analizzare la performance delle nostre campagne pubblicitarie.
Può accettare questi cookie cliccando su "Accetto", o cliccare qui per impostare le sue preferenze. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi