In arrivo il codice identificativo per le case vacanza

In arrivo il codice identificativo per le case vacanza

Sono oltre diciassettemila i codici anti evasione (Cir) inviati via email dalla Regione Liguria a tutti i proprietari di case e appartamenti destinati all’uso turistico come B&B e case vacanza registrati sul database regionale. A livello nazionale il Cir dovrebbe entrare in vigore dall’estate 2020. Ora il ministro Centinaio proverà a mettere d’accordo tutte le Regioni per estendere il codice identificativo e rendere tracciabile ogni locazione anche per il Fisco.  Ogni proprietario registrato ha ricevuto o riceverà il link al documento con un codice alfa numerico personalizzato che dovrà essere utilizzato in ogni promozione pubblicitaria, inoltre,  chi concede in affitto uno o più case o camere deve comunicarlo entro trenta giorni dall’inizio del soggiorno. Lo scopo del codice identificativo (Cir), già entrato… Leggi di più

Come affittare una casa vacanze senza rischi

Come affittare una casa vacanze senza rischi

Le truffe immobiliari più diffuse sono quelle che interessano il settore degli affitti di case vacanza. Affittare casa tramite internet è molto semplice e comodo: l’offerta è ampia, così come la varietà di tipologie e prezzi, ma bisogna prestare molta attenzione a non cadere vittime di facili abbagli che possono costarci anche migliaia di euro. Il modo di agire dei truffatori immobiliari è quasi sempre lo stesso da anni, con piccole variazioni su tema. Come difendersi dai falsi annunci di case vacanza: Affitto a prezzo stracciato Località turistica e prezzo stracciato devono sempre destare sospetti, soprattutto quando l’immobile è in una buona posizione ed particolarmente bello. Meglio fare sempre qualche indagine in più. Fotografie dell’immobile false Quasi tutti questi annunci riguardano case inesistenti e sono corredati… Leggi di più

Come difendersi dagli annunci d’affitto falsi

Come difendersi dagli annunci d’affitto falsi

Chiunque debba cercare una casa in affitto in un’altra città o addirittura un altro paese conosce bene l’esigenza di trovare persone qualificare e affidabili e a cui affidare la ricerca, la contrattazione e le pratiche da assolvere per prendere in affitto una casa che soddisfi le proprie esigenze. Tramite una semplice ricerca su internet si scoprono possibilità infinite e, spesso, molto allettanti in quanto a posizione e prezzo, quindi si inizia a mandare qualche email o a chiamare i numeri di contatto. Oppure si pubblica un annuncio sui social o su qualche portale immobiliare per far sapere a quante più persone possibile che stiamo cercando casa, rendendo quindi pubblica la notizia che può arrivare facilmente anche a persone non ben… Leggi di più

Come agiscono i truffatori immobiliari

Come agiscono i truffatori immobiliari

Sono cronaca ormai quasi quotidiana i casi di truffe ai danni di aspiranti acquirenti o affittuari che cadono nella rete di falsi agenti immobiliari. I casi sono diversi, ma accomunati dalla stessa tecnica: la richiesta del pagamento di una caparra di almeno 500 euro per aggiudicarsi una casa in vendita o in affitto. In alcuni casi la casa in oggetto viene fatta addirittura visitare all’insaputa del proprietario e dell’agenzia immobiliare a cui è stata affidata la trattativa. In genere si tratta di truffatori seriali che operano in modo trasversale, spostandosi di comune in comune e facendo perdere le proprie tracce. Uno degli ultimi due casi giunti alle cronache ha visto protagonista un finto agente immobiliare che pubblicava sui portali immobiliari… Leggi di più

6 regole per difendersi dalle truffe immobiliari

6 regole per difendersi dalle truffe immobiliari

Ogni giorno vengono segnalati nuovi casi di truffe immobiliari, l’ultimo caso in ordine di tempo è di pochi giorni fa e ha coinvolto oltre 60 vittime. L’artefice è stato identificato, si tratta di un uomo che pubblicava annunci di immobili in affitto a Milano, Roma e Otranto sui più famosi portali immobiliari. Non appena qualcuno lo contattava con una richiesta lui si metteva in contatto telefonicamente e rassicurava le persone interessate sulla veridicità degli annunci dicendo loro di essere stato contattato da molte persone interessate. Dopo aver conquistato la loro fiducia richiedeva una caparra che poteva variare dai 300 agli 800 Euro per assicurarsi l’immobile pubblicizzato nell’annuncio che, naturalmente era reso appetibile da fotografie molto belle e prezzi concorrenziali. Naturalmente… Leggi di più

Utilizziamo i cookie, inclusi cookie di terzi, per consentire il funzionamento del sito, per ragioni statistiche, per personalizzare la sua esperienza e offrirle la pubblicità che più incontra i suoi gusti ed infine analizzare la performance delle nostre campagne pubblicitarie.
Può accettare questi cookie cliccando su "Accetto", o cliccare qui per impostare le sue preferenze. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi